5 Motivi per visitare Pittsburgh, Pennsylvania

Pittsburgh City of Bridges by night

Se mi avessero chiesto dove fosse Pittsburgh prima di qualche mese fa, non avrei saputo rispondere con certezza. Penso che non avrei saputo dire nemmeno lo Stato americano nel quale si trova. Eppure i casi della vita mi ci hanno portato. Ed ecco che il primo viaggio del 2019 è stato proprio a Pittsburgh.

Vi risparmio l’infinita serie di disavventure capitate durante i viaggi di andata e ritorno, ma vi scriverei qualche motivo per il quale questa città di poco più di 300.000 abitanti, mi ha piacevolmente stupito.

Voliamo verso ovest ed eccoci a PittsburghPennsylvania!

Pittsburgh map_Tulipando

 

La Città dei Ponti

446 - A Pittsburgh ci sono 446 ponti ed è per questo motivo che la città si è guadagnata il titolo americano di “the City of Bridges”. Si suppone che gli abitanti di Pittsburgh abbiano deciso di costruire così tanti ponti per via della prossimità della città a 3 grandi fiumi che si incrociano: Allegheny, Monongahela e Ohio. Inoltre questa città era una delle sedi di numerose industrie siderurgiche e metalliche. Non a caso i ponti sono pressoché tutti in metallo, sebbene molti (quelli più in vista) siano stati colorati in giallo per ricordare i colori cittadini (giallo e nero).

Pittsburgh City of Bridges

Pittsburgh Steelers

Giallo e nero sono i colori che vedrete appesi e affitti a molti angoli della città, perché rappresentano anche i colori ufficiali della squadra di football “Pittsburgh Steelers”. Questa squadra compete nella National Football League americana e, fondata del 1933, è una delle squadre più datate. Per chi se ne intende, gli Steelers hanno vinto 6 volte il Super Bowl e diverse altre volte il massimo campionato.

Se ne avete la possibilità, una visita all’enorme stadio Heinz Field degli Steelers potrebbe essere interessante! Soprattutto per la sua vastità!

Curiosità – lo stadio si chiama Heinz Field, perché Pittsburgh è pure la patria della famosa e amata salsa Ketchup Heinz!

 

Heinz Field

100 Art Rooney Ave

https://heinzfield.com/

Pittsburgh Steelers Heinz Field

La funicolare di Mount Washington

Avete visto lo stadio Heinz Field dall’interno, ma vi piacerebbe vederlo anche dall’alto, insieme ad altri stadi più piccoli, ma soprattutto insieme all’intero skyline della città di Pittsburgh? Allora è giunto il momento di pagare soli 2,50 dollari per prendere la funicolare. The Duquesne Incline è attiva dal 1877 e fortunatamente non ha “cambiato look” da allora. Salire su questa funicolare è già un’esperienza in sé!

Grazie a questo vetusto mezzo, salirete sul Mount Washington e potrete accedere ad una piazzola panoramica, il Grandview Overlook, dal quale godere di un’immensa vista sulla città!

 

The Duquesne Incline

1197 West Carson Street

http://duquesneincline.org/

Pittsburgh incline Mount Washington

 

Pittsburgh City of Bridges

Pittsburgh Strip District

Ciò che dall’alto del Mount Washington però non si vede, perché coperto dai palazzi, è uno dei quartieri più caratteristici della città: lo Strip District. Nonostante il nome un po’ bizzarro, si tratta di una zona di vecchi magazzini riconvertiti in negozi, bar, ristoranti, ma che mantengono comunque uno stile tra il trasandato, stantìo e l’hipster. Fruttivendoli old-style, negozi di cibo gourmet, street food, street art, caffè macinato e in grani.. e “Leaf & Bean”, un locale che regala una fuga su un’isola del centro-america tra sigari, fave di caffè, bandiere cubane e vecchia ferraglia. Un limbo tra realtà e proibizione.

 

Leaf & Bean

2200 Penn Ave

https://www.leafandbean.com/stripdistrict/

Pittsburgh Strip District

Pittsburgh Strip District Leaf & Bean

Patria di Andy Warhol

Ecco, quest’altra proprio non la sapevo. Andy Warhol è nato, ha studiato ed è sepolto a Pittsburgh.

Quel genio della pop art, artista visionario, personaggio scapigliato, figlio di emigrati austro-ungarici, ha passato la prima fase della sua vita nel quartiere di Oakland, attuale luogo dove si erge una degli atenei più importanti del mondo per lo studio della robotica, ingegneria e computer science, la Carnegie Mellon University.

A Pittsburgh si trova anche The Andy Warhol Museum, il più grande museo dedicato ad un solo artista in tutti gli Stati Uniti.

Per gli amanti del trash, anche la tomba di Andy è divenuta luogo di pellegrinaggi. Il luogo cambia spesso aspetto, ricoperto di palloncini, candele, bandiere e barattoli della famosa zuppa Campbell, che lui aveva riprodotto tanto fedelmente, divenuta icona della sua pop art.

 

The Andy Warhol Museum,

117 Sandusky Street

https://www.warhol.org/

Pittsburgh The Andy Warhol Museum

--

Vi ho convinti ad inserire Pittsburgh nel vostro tour americano di Nord-Est?

--

Vuoi leggere altri post sugli Stati Uniti? Ecco qui:

8 Cose che non sapevi di New York

Un Viaggio in New England - il Mondo di Stephen King

Altri Viaggi di Tulipando

Trackback from your site.

Leave a Reply

Registered with Copyright Safeguard
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: