Guns.. ah no! Clouds & Roses Handmade

L’artigianalità non è solo creare, è uno stile di vita”. Così Katia di Clouds & Roses traduce l’essenza della sua vita al fianco di stoffe, bottoni, cerniere e macchina da cucire, divenuti in poco tempo alcuni dei suoi più fedeli compagni di vita.

Ho avuto la possibilità di incontrare Katia e il suo compagno Marco (la cui attività di creativo artigiano sarà oggetto di un post più avanti) sempre presso la manifestazione della Salumeria del Design organizzata in zona Isola poco prima di Natale. Ora che ci penso, sono stata proprio fortunata quel giorno: ho scovato tante realtà curiose, tante storie originali e tanti prodotti di creativi della macchina dell’arte milanese.

Katia produce coloratissimi oggetti di vita quotidiana dai vari materiali accostati: poschette portatutto, portafogli, portathè, astuccini, portachiavi e chi ne ha, più ne metta!

Ammetto con orgoglio di amare tutto ciò che è vivace e colorato. Potevo non essere attratta quindi dai prodotti di Clouds & Roses!? Eccovi una breve intervista a Katia, che ci racconta cosa ha determinato per lei questa scelta lavorativa e quali sono le sue sensazioni a riguardo:

Cloud&Roses_Tulipando

1. Quando hai deciso di cominciare la tua attività creativa di Clouds & Roses?

Dunque, è stato mosso un primo passo di un percorso che per ora non ho assolutamente idea di quale meta avrà (e questa aspetto mi piace un sacco!!)  😉 

Ironia della sorte… un primo passo iniziato con una caviglia rotta nell’agosto del 2013! Questa e la precedente quasi contemporanea perdita di un lavoro che credevo sicuro mi hanno messo forzatamente “in pausa” facendomi riflettere su quello che veramente notavo fosse fondamentale nella mia vita. Insomma, dovevo rimboccarmi le maniche per iniziarne una nuova.

2. C’è stato un motivo scatenante che ti ha portato a questa scelta?

Il principale motivo è stato sicuramente la necessità di un lavoro. Non venendo io da un mondo creativo nè avendo fatto studi legati alla creatività (sì sono l’ennesima ragioniera sfornata negli anni ’90!) per me quello di Clouds & Roses è un mondo completamente nuovo, fatto di una scoperta dietro l’altra. Proprio questo è peraltro un ulteriore motivo scatenante: non pensarsi mai “arrivati” in quello che si fa è un incentivo a migliorarsi giorno per giorno non solo professionalmente.

3.Qual è la filosofia che si cela dietro le tue creazioni?

Per me è fondamentale che ogni pezzo venduto sia pratico e comodo per il suo utilizzo quotidiano. Per questo provo personalmente ogni pezzo che nasce prima di metterlo in vendita: voglio capire se ha difetti nell’utilizzo, se la praticità è quella che immaginavo quando l’ho cucito, o se ha bisogno di correzioni.

Il tutto corredato da quel pizzico di pazzia che cerco di trasmettere con i colori delle stoffe. In tal modo sono convinta che quella monotonia che spesso caratterizza gli oggetti “utili” sparisca completamente!

 

Clouds & Roses on the road_Tulipando
Portafoglio Clouds & Roses_Tulipando

4. Come interpreti il concetto di riciclo creativo?

Clouds & Roses crea accessori da zero, ma sicuramente non butta via niente: stoffa inutilizzata, vecchi bottoni, toppe, imbottiture di cuscini o pezzi di finta pelle non utilizzati, trovano la loro destinazione o la troveranno (per questo ogni creativo spesso ha una stanza o un box ripieno di cose che forse un giorno…mah chi lo sa!!). Quello che oggi non serve a me sicuramente ad un altro handmader farà comodo. Questo è un aspetto per me davvero importante, condividere con chi ha una filosofia simile alla tua è appagante

5. Definisci la tua attività in 3 parole!

Artigiana: sarà scontato ma credo che l’avere un “mestiere nelle mani” sia fondamentale per un futuro a misura d’uomo. L’artigianalità non è solo creare, è uno stile di vita.

Unica: caratteristica fondamentale di ogni pezzo e della nostra stessa attività. Solo così ci si distingue gli uni dagli altri.

Attenta: lo studio dei particolari, la scelta dei materiali, gli accostamenti di colori, la ricerca della qualità credo siano la parte fondamentale della nostra attività.

6. Quale aspetto del tuo lavoro ti da maggiore soddisfazione?

La possibilità di gestirsi la propria attività nella sua interezza e soprattutto in solitudine, credo sia la parte più bella, ma anche la più difficile. Riuscire a darsi un ritmo ben preciso in quello che si fa è fondamentale, anche se ammetto di peccare ogni tanto di distrazione!

Ma la parte più bella deve ancora venire.. Adoro acquistare le stoffe! Riempire cestini, reali o virtuali che siano! Guardarle e riguardarle mille volte pensando a quali accostamenti realizzare, a quali colori e fantasie saranno il mood della prossima stagione, a cosa si adatta meglio questa fantasia rispetto agli oggetti creati! Adoro!

Infine adoro terribilmente quel momento in cui un mio cliente torna e mi dice “volevo dirti che questo che ho acquistato da te lo uso tantissimo e mi piace un sacco”. Il momento in cui tutto ha un senso!

 

 

Questa domenica Clouds & Roses era presente all’inarrestabile East Market Milano in Via Ventura, Lambrate, ma vi terrò aggiornati sugli eventi e i mercatini presso cui Clouds & Roses esporrà i propri coloratissimi e utilissimi prodotti anche nel prossimo futuro! Nel frattempo sbirciate un po’ sulla sua pagina Facebook.

 

Clouds & Roses_Tulipando
Mercatino Clouds & Roses_Tulipando

Trackback from your site.

Leave a Reply

Registered with Copyright Safeguard
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: